3 – 6 ANNI

SCUOLA DELL’INFANZIA 3 – 6 ANNI

La Scuola dell’Infanzia  accoglie bambini di 3, 4 e 5 anni in un percorso educativo TRILINGUE, che vede la presenza di insegnanti italiane e madrelingua inglese per tutto l’arco della giornata. L’ambiente di apprendimento è organizzato in modo che i bambini si sentano riconosciuti, sostenuti e valorizzati.

Alla Betzy la preparazione al percorso Cambridge inizia già durante la scuola dell’infanzia: il presupposto è che quanto prima si inizia l’esposizione alle lingue straniere, tanto meglio la competenza linguistica viene appresa. Gli anni della prima infanzia sono i più formativi nella vita scolastica del bambino e si prestano all’acquisizione di una seconda lingua in modo facile e naturale. Il bambino piccolo, diversamente dall’adolescente e dall’adulto, è più ricettivo e in grado di acquisire meglio la fonetica della seconda lingua.

Il processo di apprendimento si sviluppa dalla capacità di ascoltare (listening), alla comprensione della lingua (oral comprehension) e si completa con la capacità di comunicare oralmente (speaking) in situazioni legate all’età e all’esperienza, in modo da permettere loro un passaggio fluido alla scuola primaria.


LA PROGRAMMAZIONE

La programmazione annuale prevede la conoscenza di culture e tradizioni italiane, anglosassoni e di altri paesi e si basa su precise indicazioni didattiche che si fondano sulle teorie neuroscientifiche per quanto riguarda lo sviluppo del sistema cognitivo, del linguaggio, dell’affettività e dell’intersoggettività ed è sviluppata in modo da potenziare le abilità espressive dei bambini in lingua italiana e in lingua inglese.
La struttura di base usata per la costruzione di un programma educativo equilibrato è divisa in cinque “learning areas” (aree di apprendimento): logico-matematicaesperimentipre-lettoscritturamusicapsicomotricitàarte.
Questa struttura permette di lavorare ogni settimana su tutte le abilità necessarie ad uno sviluppo armonico e alla graduale preparazione che servirà, nel corso dei tre anni, per affrontare l’ingresso alla scuola primaria.


VIVA LE MATITE COLORATE

La Betzy ha deciso di eliminare completamente l’uso dei pennarelli sia all’Asilo Nido che nella Scuola dell’Infanzia per qualsiasi attività grafico pittorica e di sostituirli con le matite, i pastelli a cera, i gessetti, le matite acquerellabili…

Questa scelta è frutto di una osservazione ed una sperimentazione degli anni precedenti. L’utilizzo della matita al posto del pennarello costringe i bambini a regolare la pressione sul foglio per lasciare un segno visibile o al contrario per evitare di lasciare un segno troppo forte, aiutandoli ad impugnare la matita in maniera corretta e ad affinare il tratto grafico.

Il pennarello invece induce automaticamente a una minor cura del disegno, dal momento che non consente di correggere gli errori (inducendo spesso i bambini a strappare il foglio sul quale disegnano), a differenza della matita che consente la sovrapposizione dei colori e l’uso della sfumatura. Inoltre il pennarello semplifica la prensione e l’esecuzione del grafismo perché in qualsiasi modo venga impugnato lascia una traccia e non provoca un aggiustamento personale.

Infine la scelta è determinata anche da una impostazione ecologica della Betzy, che tende a privilegiare l’uso di strumenti in legno e materiali naturali ed a ridurre gli oggetti di plastica.


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *